fbpx

Dove finiscono i carrelli ?

Come recuperiamo i carrelli abbandonati 

Esistono svariati modi per recuperare i carrelli abbandonati su PrestaShop. Esistono per esempio tanti moduli che ti consentono appunto di recuperarli. E una volta recuperati possono diventare delle facili conversioni all’acquisto. Anche una newsletter e quindi inviando delle mail automatizzate per spingere i tuoi clienti a riprendere l’acquisto lasciato in sospeso.

Recuperare i carrelli abbandonati su PrestaShop è una delle tante strategie che ti aiuteranno ad aumentare le conversioni. 

Ma in ogni cosa, se un cliente ha aggiunto dei prodotti nel suo carrello, evidentemente un minimo di interessamento ai prodotti c’è. Ma i carrelli abbandonati non sono mai un buon segnale, anzi, possono essere un campanello d’allarme. Che ci può far capire che nel nostro e-commerce qualcosa non permette il libero acquisto dei nostri prodotti. Come ad per citarne una, la pagina di check out. Magari troppo lunga o dispersiva. Oppure alcune spese che sono comparse solo dopo. Ad ogni modo, dovremmo comunque provare a fare qualcosa per recuperare quei carrelli abbandonati

Come possiamo recuperare i carrelli abbandonati su PrestaShop?

La prima cosa fondamentale per un venditore online è mai darsi per vinti, quando troviamo un carrello abbandonato. Ma come possiamo recuperare i carrelli abbandonati su PrestaShop? La prima strategia che mi sento di consigliarti è utilizzare l’email marketing per provare a riallacciare i contatti con questi utenti. E anche in questo caso hai diverse opportunità: puoi integrare su PrestaShop software professionali come Mailchimp, oppure puoi utilizzare dei moduli integrativi come Sollecito Carrelli Abbandonati e similari. La prima soluzione richiede studio del software e dunque pratica, ma è più efficace per l’automazione e la personalizzazione delle mail. La seconda è più sbrigativa e semplice, ma meno personalizzabile.

Alternative valide per recuperare i carelli abbandonati su prestashop 

Ci sono anche altre soluzioni per il recupero carrelli abbandonati su PrestaShop. E non è detto che debbano essere alternative, dato che puoi creare una strategia che includa ognuna di queste tecniche. Ad esempio, Facebook ti dà la possibilità di creare dei pixel di tracciamento per seguire i potenziali clienti che hanno abbandonato un carrello, mostrandogli il tuo post sponsorizzato: questo potrebbe “ricordargli” che hanno ancora un conto in sospeso con te. E la stessa cosa puoi farla sfruttando gli strumenti di remarketing che Google ti mette a disposizione. 

Come preveniamo questo problema dei carrelli abbandonati su PrestaShop?

Prevenire è meglio che curare. Ottimizza il tuo e-commerce PrestaShop, risolvendo le problematiche legate proprio a questi fattori. Magari è poco navigabile o poco intuitivo. Dai già per scontato che questo è un problema che si presenta sempre. Quindi dare una spinta ai carrelli è sempre consigliabile. E lo stesso vale per la pagina di check out, che dovrà essere semplice da compilare e immediata. Magari elimina distrazioni come il menù o altro. Puoi anche utilizzare le chat live per monitorare gli utenti connessi e per fargli capire che sei lì, pronto per risolvere ogni loro singolo problema. Questo ovviamente non risolverà mai del tutto la problematica dei carrelli abbandonati, ma potrebbe diminuirla e non di poco.