fbpx

Modalità di pagamento per e-commerce oggi

Dagli ultimi dati emersi, leggiamo che il 90% degli acquisti effettuati su store online vengono effettuati da web shopper. Si tratta quindi di clienti (web Shopper) nella maggior parte dei casi fidelizzati al tuo e-commerce e quindi di estremo valore per un’azienda di vendita. Ma gli step e le variabili che incidono nel percorso di fidelizzazione da utente a cliente abituale sono molteplici. Ed uno dei fattori che più incide in questo percorso è la presenza dell’azienda sia online che sui social network.

Parliamo dei metodi di pagamento

La modalità di pagamento è una delle parti fondamentali dell’esperienza del cliente. Nella scelta dell’e-commerce a cui affidarsi per i propri acquisti, essendo un tema delicato, il cliente esige di potersi fidare dell’esercente e delle transazioni che effettua sul suo sito web. Ecco perché un e-commerce affidabile deve garantire differenti modalità e relativa assistenza o supporto durante le transazioni. Oggi approfondiamo il tema dei pagamenti e degli strumenti che si possono mettere a disposizione sul proprio store e-commerce.

I metodi di pagamento più diffusi ed utilizzati:

I più diffusi e i più utilizzati sono senza dubbio Paypal e le carte. Ma anche bonifico bancario, contrassegno e carte pre-pagate come PostaEpay ed N26. Addirittura c’è ancora chi utilizza il vecchio bollettino postale perchè magari ha clienti fidelizzati che usano ancora questo metodo di pagamento.

Vediamo nello specifico quali sono:

  • PAYPAL

È un sistema di pagamento online e può essere sia di tipo privato che di tipo business. Iscrivendosi a questo servizio si può inviare e ricevere denaro da altri utenti PayPal, senza dover condividere i dati bancari o i dati di carte di credito/prepagate sul sito e-commerce Prestashop. Serve soltanto la mail usata in fase di registrazione. Il proprio conto PayPal può essere associato alla propria carta di credito o ad una prepagata o al proprio conto corrente bancario.

Dal punto di vista del cliente

I principali punti di forza sono: 

  • gratuita, iscriversi e utilizzare questo servizio non comporta alcun costo
  • velocità, effettuare un pagamento online è immediato
  • sicurezza, i sistemi di sicurezza sono estremamente innovativi ed assicurano un livello molto alto di protezione dei dati.

Dal punto di vista Business

Per l’esercente, invece, è prevista una commissione variabile tra 1,8% e il 3,4% per ogni pagamento ricevuto tramite Paypal più una commissione dello 0.34 % su ogni prodotto venduto. Il 31% degli italiani che hanno acquistato online nel 2016 hanno utilizzato PayPal per pagare i propri acquisti. Segno inequivocabile che la fiducia verso questo strumento sta aumentando e si vedrà una continua crescita nel futuro.

  • CARTA DI  CREDITO

Secondo una statica nazionale il 65% del fatturato degli acquisti online nel 2016 è stato generato da carte di credito. È un metodo molto efficace e sicuro. Ma la caratteristica principale che spinge i clienti a pagare con questa modalità è la velocità con cui si possono effettuare i pagamenti. L’unico limite di questa tipologia è per chi vende, vale a dire che per ogni acquisto pagato tramite carta di credito è prevista una commissione dello 0,3%.

  • CARTE PREPAGATE

Sono carte gratuite che si possono avere sia alle poste che con alcune società bancarie. Alcune carte ricaricabili sono Postaepay, N26 o Hype. Il funzionamento è molto semplice, si ricarica la carta versando un importo e una volta ricaricata è pronto all’uso. Il vantaggio di questa tipologia di carte è che, in caso di truffa, il danno subito non potrà mai superare l’importo presente sulla carta. Come con le carte di credito, anche in questo caso per ogni acquisto pagato con prepagata è prevista una commissione e siamo sul 0,2% a carico del venditore.

  • BONIFICO BANCARIO

Questa tipologia di pagamento è utilizzata per il 2% degli acquisti effettuati in Italia, ma sta man mano scomparendo soprattutto perché il tempo di effettuazione e conferma del pagamento sono abbastanza lunghi circa 2/3 giorni dal momento del pagamento del bonifico.

  • CONTRASSEGNO

Anche il contrassegno è stato utilizzato per il 2% del fatturato e-commerce italiano. E ultimamente è ritornato di “moda“. E’ sempre meno scelto perchè è necessario essere presenti a casa (o nel luogo di consegna richiesto) con il denaro dovuto al momento della consegna, andando quindi ad influire anche su consegna e servizio post-vendita. Inoltre, è da considerare che gli acquisti effettuati tramite contrassegno prevedono una commissione aggiuntiva al prezzo di vendita.

Uno sguardo al futuro

Se parliamo del futuro dei pagamenti on-line, due sono le tipologie di pagamento che presto diventeranno parte della nostra quotidianità: mobile payment e moneta virtuale.

I MOBILE PAYMENT

Come Apple Pay e SamsungPay, sono applicazioni progettate per i pagamenti integrati da smartphone, ad esempio pagamenti con tecnologia NFC o acquisti in-app. Arriveranno però a giocare un ruolo fondamentale anche nell’e-commerce permettendo di effettuare pagamenti online e multicanale. In questo modo si assicura una completa integrazione dei dispositivi e degli strumenti messi a disposizione degli utenti, che potranno affidarsi ad un’unica applicazione per effettuare tutte le transazioni in totale sicurezza.

La MONETA VIRTUALE

Invece, è un fenomeno interessante ma che sta vedendo uno sviluppo più lento e graduale rispetto agli altri strumenti. chi non ha mai sentito parlare di Bitcoin o ethereum che sono 2 delle tante monete virtuali in circolazione oggi. Dal lato venditore la conoscenza e confidenza con questo strumento è tendenzialmente limitata, ma si sta verificando un aumento delle piattaforme che lo mettono a disposizione dei propri clienti. Sarà conseguente anche la fiducia dei clienti verso questa nuova modalità, che limita ulteriormente la circolazione di denaro contante o la condivisione di dati bancari.

Conclusione

Lo scenario dei pagamenti online è quindi incentrato su alcuni principali metodi di pagamento. Punto cardine di questa tematica è comunque l’importanza di offrire si più strumenti di pagamento, ma al tempo stesso supporto, assistenza e un livello di sicurezza elevato con lo scopo di guadagnare la fiducia dei propri clienti ed incrementare così le vendite. inoltre fidelizzare il cliente è sempre una buona strategia per far si che ritorni da noi.

×